Quattro forme di fisico e i consigli per ognuna

Conoscere la forma del proprio fisico è utile per sapere come mantenersi in forma e cosa fare per combattere eventuali inestetismi.


Che forma di corpo hai? A mela, a pera, a rettangolo o a clessidra: sono queste le forme principali del fisico femminile. A ogni tipologia corrispondono dei consigli dietetici e di beauty routine. Scopri come capire a quale forma di fisico appartieni.

Tipo di fisico a pera

Il tipo di corpo a pera viene chiamato così poiché ricorda la forma di una pera. È caratterizzato, infatti, da fianchi larghi e spalle strette. Questa tipologia di fisico tende in genere e ad accumulare tessuto adiposo prevalentemente nella parte inferiore del corpo, cioè fianchi e glutei. Potrebbe, inoltre, andare incontro a gonfiore a carico delle gambe.

Ti riconosci in questa descrizione? Ecco alcuni consigli per il fisico a pera.

Se sei un tipo ginoide (l’altro nome del fisico a pera) il suggerimento è di seguire una beauty routine che si concentri sugli arti inferiori. Lo scopo è stimolare la circolazione periferica per contrastare gli inestetismi della cellulite. Un obiettivo che si può raggiungere anche con l’attività fisica dinamica e a basso impatto, come il nuoto, la camminata veloce e tutti gli esercizi che tonificano gli arti inferiori.

Per quanto riguarda i suggerimenti dietetici, ecco alcune indicazioni:

  • bevi almeno 2 litri di acqua al giorno. Scegli possibilmente acque minerali a basso residuo fisso, che aiutino a migliorare l’attività drenante e a ridurre l’edema presente agli arti inferiori;
  • evita quantità eccessive di sale, sia nei condimenti che nei cibi confezionati. Un’alimentazione a basso contenuto di sale aiuta a sgonfiarti;
  • riduci il consumo di carboidrati raffinati, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali, e cerca di cenare con proteine e verdure e una bassa quota di carboidrati pari cioè a una fetta di pane;
  • consuma prodotti da forno con farine integrali e cereali a chicco, lasciando stare quelli con farine bianche.

Tipo di fisico a mela

Il tipo di fisico a mela presenta una forma di tipo androide: è caratterizzato cioè da un maggior volume nella parte superiore del corpo, con busto “robusto” rispetto a fianchi stretti e gambe sottili. Il tono muscolare è vigoroso, gli arti ben rappresentati ma tonici, il tessuto adiposo, quando presente, tende a localizzarsi sull’addome.

Ti rivedi nel quadro esposto? Ecco alcuni consigli per il fisico a mela.

I trattamenti beauty si dovranno quindi concentrare sulla diminuzione del grasso addominale e sulla tonificazione di braccia, torace e seno. Per quanto riguarda l’attività fisica, la corsa è molto indicata perché aiuta a bruciare calorie e a perdere centimetri velocemente.

Il tipo di fisico a mela, in genere, risponde bene ai cambiamenti dietetici che mirano a ridurre i volumi della parte superiore. Se ti riconosci in questa descrizione, allora:

  • cerca di ridurre le porzioni dei pasti e in genere controlla l’introito delle calorie, cercando di distribuirle equamente durante la giornata;
  • preferisci il consumo di carni e pesce magro, ma soprattutto di proteine vegetali;
  • cerca sempre di effettuare pasti completi, seppur ipocalorici, cioè che prevedano il consumo di tutti i macronutrienti: carboidrati, grassi e proteine;
  • le verdure, inserite in ogni pasto, aiutano a mantenere bassa la glicemia, evitando così una produzione elevata di insulina (l’ormone dell’accumulo adiposo).

Tipo di fisico a rettangolo

Il tipo di fisico a rettangolo ha una forma longilinea, generalmente magra. Gli arti sono lunghi e slanciati, il torace è sottile e la vita poco segnata. In genere, le donne con questa costituzione hanno una muscolatura ridotta e uno strato adiposo sottocutaneo poco evidente. Ma a volte è possibile ritrovare dell’adipe viscerale, cioè l’adipe che si insinua tra gli organi interni, anche quando il peso resta stabile (lo si scopre da un esame clinico).

Se sei una donna con il fisico a rettangolo, sappi che il tuo programma di mantenimento forma è decisamente diverso dalle tipologie precedenti.

Per tutti questi motivi, il suggerimento principale riguarda l’attenzione a non esagerare con i cibi grassi, un errore in cui il fisico a rettangolo incorre proprio perché “cullato” dal fatto che ingrassa più lentamente rispetto alle altre tipologie. E poi bisogna potenziare la tonicità muscolare, privilegiando attività sportive di potenza, come ad esempio il crossfit e la pesistica in sala attrezzi.

Questi i principali consigli:

  • non dimenticare le proteine: sono fondamentali che per mantenere la massa muscolare; assicurati, quindi, che ci siano cibi proteici in ogni pasto;
  • evita i digiuni o i pasti troppo ipocalorici, poiché potrebbero pregiudicare una muscolatura già ipotonica per motivi costituzionali;
  • prima di ogni allenamento assumi zuccheri lenti, come pasta, patate e riso: è uno stratagemma per evitare di consumare le riserve energetiche muscolari;
  • evita di ricorrere a troppo cibo spazzatura e dolci, avvantaggiata dal fatto che la tua tipologia di fisico ingrassa con fatica.

Tipo di fisico a clessidra

Il fisico a clessidra è quello caratterizzato dalla stessa larghezza di spalle e fianchi.Inoltre, la vita è sottile e ben delineata, resta segnata anche quando si aumenta di peso.

Di solito i fianchi e i glutei sono ben pronunciati, le gambe tornite e il seno prosperoso. Per questo motivo, il fisico a clessidra è ritenuto sinuoso e curvilineo, anche quando resta magro. Il suo punto di forza è la proporzionalità delle forme che si riflette però in un uniforme accumulo di peso.

Ti rivedi in questa descrizione? I consigli per te saranno una sintesi delle indicazioni per il fisico a mela e per quello a pera, con predilezione verso quest’ultima tipologia.

Dal punto di vista beauty e fitness, concentrati sulla tonificazione della parte inferiore, puntando ad attività sportive cardiovascolari. Perfetti gli sport in acqua e gli esercizi per tonificare tutta la muscolatura.

I consigli dietetici, invece:

  • assumi sempre pasti bilanciati che prevedano il consumo di cereali, proteine e verdure;
  • non esagerare con gli zuccheri raffinati, responsabili dei picchi glicemici che scatenano gli attacchi di fame;
  • inserisci spuntini spezzafame a basso indice glicemico, come ad esempio una manciata di frutta secca. È un trucco per non arrivare affamate ai pasti principali;
  • inizia ogni pasto con un piatto di verdura cruda per limitare l’assorbimento di grassi e carboidrati e raggiungere prima il senso di sazietà

A prescindere dalla tua tipologia di fisico, coccola il tuo corpo con una beauty routine di “mantenimento”. Applica regolarmente uno scrub esfoliante come Natural Body Scrubbing di SATŌ, facendolo seguire da una crema con attivi benefici per il microcircolo, come Centella, Edera ed Echinacea, contenuti in Natural Body Feeling di SATŌ. Massaggia entrambi i prodotti con cura, insistendo su accumuli adiposi e cuscinetti.

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Parliamo di...

Potrebbe interessarti anche